Le nostre pietre raccontano… Storie, Aneddoti e Misteri

Nella pietra è inscritta la storia. Storia di pietre e di pietra. Non è un caso, se di pietra furono le bibliche tavole della Legge divina. Non vi è cultura, luogo o racconto, che non abbia una “memoria” di pietra.  Alla fine poi, tutto finisce sotto una pietra. Ma prima, ci è dato il compito di scoprire tutto ciò che sulla pietra vi rimane. I petroglifi o geroglifici, le pitture e incisioni rupestri, sono l’equivalente dei moderni sms di oggi. Con la differenza che quelli nostri si cancellano con un clic. Quelli antichi li possiamo ancora decodificare a migliaia di anni di distanza. Per dirla con le parole del romantico Goethe: “Il problema dell’uomo moderno, è vedere ciò che sta sotto il proprio naso”. Sulla pietra, appunto! E’ il caso di molti luoghi più o meno noti, alcuni dei quali riscoperti da una certa rinataa passione di questi anni per la nostra storia. Altri, destinati a restare nell’oblio della memoria. 

Per questo, nel tempo libero delle vacanze, abbiamo intrapreso un viaggio nei luoaghi e paesi del nostro territorio, dove si mantiene forte il legame tra pietra e storia. Di quel linguaggio che ancora ci parla di pietre miliari, di santi, di guerra, croci, strighe, fade e misteri popolari. Come pure di “uomini di pietra”, sempre più rari da incontrare!

(segue su #AREA3news n°99 lug-ago 2019)