Aiuti a Thiolom Fall: partite le attrezzature per l’ambulatorio dentistico

il presidente dell’associazione “ANNA FRANK” Sergio Purpura con il presidente dell’associazione senegalese di Thiolom davanti alle fondamenta dell’ospedale

Il 28 dicembre scorso, è partito per il Senegal un container contenente due poltrone completamente attrezzate per il servizio di odontoiatria, provenienti da studi dentistici che hanno cambiato gli arredi, ed altro materiale acquistato dall’Associazione di volontariato Anna Frank di Arcole grazie ad offerte da parte di persone generose e a cene di beneficenza. Per il gruppo di volontari guidati da Sergio Purpura, che da 5 anni si sta impegnando per aiutare l’associazione senegalese Thiolomois Bock Thiom (intenzionata a costruire un ospedale in Senegal, nella città di Thiolom Fall) una delle priorità è portare a compimento la costruzione ospedaliera «che attualmente è completa solo per la maternità e l’odontoiatria, mentre si trova allo stato grezzo per gli altri reparti», spiega Franco Abela, membro del direttivo. «La situazione sanitaria rispecchia quella di molti altri Paesi della fascia nordoccidentale subsahariana, cioè problematica tuttavia non grave rispetto alle condizioni in cui si trovano altre zone del Sahel o sudanesi. Comunque il nostro contributo risulta indispensabile», aggiunge. Il direttivo della «Anna Frank» è composto da una decina di persone di Arcole, San Bonifacio, Zimella e Cologna. I volontari non sono molti, ma oltre che dai paesi citati provengono anche da Padova. L’associazione collabora anche con l’AVO (associazione di volontariato per la costruzione dell’ospedale di Oghlwapo, in Costa d’Avorio) di San Bonifacio, che dal 2003 appunto, sta portando avanti un grande progetto per la costruzione e il mantenimento di un ospedale generale in Costa d’Avorio, ad 80 chilometri dalla capitale Yamoussoukro. Due padiglioni del nosocomio…

di Paola Bosaro

(segue su AREA3 n°72  – gennaio 2017)