All’asilo di Baldaria il presepe dei genitori

COLOGNA – È stata una festa di Natale davvero originale quella organizzata dal corpo insegnanti e dai genitori dei bambini della scuola d’infanzia Giardino della pace di Baldaria. Protagonisti non solo i bambini che hanno cantato brani natalizi, proposto poesie e brevi coreografie molto apprezzate dai genitori; per la prima volta anche i genitori sono stati al centro della scena, proponendo la drammatizzazione del villaggio di Betlemme, con artigiani, popolani, pastori e la Sacra Famiglia. Hanno realizzato gli scenari, creato i costumi, cercato gli attrezzi del passato per rappresentare i differenti mestieri nel giardino della scuola. Il risultato è stato apprezzato sia dai piccoli che dai grandi per il realismo e la grande passione che papà e mamme hanno messo in campo.

I bambini, all’uscita dalla recita, hanno trovato dunque un bellissimo presepe vivente che ha creato in loro stupore e meraviglia.

Commenti entusiastici da parte di tutti:

EMANUELA: quando le maestre mi hanno proposto il ruolo di Maria ho accettato con entusiasmo e vedere lo stupore negli occhi di mia figlia è stata per me una grande gioia.

VANESSA: molto emozionante, è stato come ritornare bambini

DAMIANO: una inaspettata e piacevole soddisfazione vedere i bambini e le persone attratte dal nostro presepe

GASPARE: mia figlia mi ha detto: «Ma papà anche tu hai fatto la recita? Per me l’hai fatta?», alla mia risposta affermativa, lei mi ha ringraziato ed ha esclamato: «Sei li mio amore». La mia reazione sono state lacrime di gioia. Mi sono divertito con gli altri genitori, sono rimasto colpito dalla reazione della gente e mi sono sentito soddisfatto di me e degli altri per le buone idee che abbiamo avuto per creare gli scenari; la collaborazione tra genitori, insegnanti e Comitato di gestione è stata un grande punto di forza

Al termine della rappresentazione, dopo che tutti avevano espresso l’intenzione di riproporre l’iniziativa anche il prossimo anno, le famiglie e le educatrici si sono trasferite nei locali della scuola per gustare una tazza di vin brulè e di cioccolata, accompagnate da ottimi dolci. Infine, tutto si è concluso con l’estrazione della lotteria di Natale. È stata una giornata vissuta tra emozioni e ricordi che sarà difficile da dimenticare.

Se qualcuno è interessato a visitare la scuola, basta che prenda accordi con la coordinatrice Paola Andreetto, chiamando il numero 0442-410730.

di Paola Bosaro