Cologna Veneta: il nuovo sindaco Manuel Scalzotto

Cologna, manuel scalzotto04È il fiscalista Manuel Scalzotto, 45 anni, il nuovo sindaco di Cologna. Lo storico autonomista di Cologna, che nel 1999 tentò senza fortuna la scalata al Palazzo del Capitaniato con la Liga Veneta e che è stato assessore al Bilancio con Silvano Seghetto dal 2006 al 2010, ha staccato i due avversari Andrea Fin, 30 anni, lista civica «Fin Sindaco», ed Antonio Poli, 68 anni, leader di «Cologna Nuova 2016-2021». La sua lista «MuoviAmo Cologna» ha raccolto ben 1778 voti, pari al 40,43 per cento. Scalzotto ha vinto perché i colognesi avevano voglia di cambiamento e perché è stato appoggiato da un partito in forte ripresa, la Lega Nord, che a Cologna non era mai riuscita ad amministrare. Scalzotto è stato «tirato nella mischia» proprio dalla sezione locale del Carroccio, ricompattata dopo le passate fratture e guidata da un paio d’anni da Fabio Tagliaro. La lista del fiscalista ha pure ricevuto la benedizione del “capitano” Matteo Salvini e del presidente della Regione Luca Zaia.

Laureato in Economia e commercio a Parma, con uno studio in centro paese, fidanzato dal 2003 e grande tifoso dell’Hellas Verona, il nuovo sindaco è convinto di aver battuto gli altri due candidati per «la forza della nostra squadra formata da persone serie ed impegnate in vari ambiti del sociale, dello sport e delle professioni». La lista, infatti, eccezion fatta per l’assessore al Sociale uscente Ferdinando Dal Seno, – vero portafortuna per i candidati colognesi visto che dal 2001 ad oggi ha sempre vinto con tre sindaci diversi – era formata per lo più da giovani, e da persone non impegnate precedentemente in attività amministrazione. Eppure questi quasi sconosciuti hanno racimolato numerosi consensi. I più votati di «MuoviAmo Cologna» sono in assoluto i più giovani. La sorpresa è Luca Giaccherello, 27 anni, tecnico meccanico e coltivatore diretto residente a Sant’Andrea, che ha raccolto 236 preferenze. L’altro exploit è stato quello di Francesca Avella (nominata poi assessore alla Cultura e alla Pubblica istruzione). Quest’ultima, project manager di 28 anni di Baldaria, ha convinto 217 elettori. Ma non ci sono solo loro. Per «MuoviAmo Cologna» sono entrati….

 

di Paola Bosaro

(segue su AREA3  n°67-luglio/agosto 2016)