Contro il depotenziamento del “Fracastoro” c’è un Comitato di cittadini

Due assemblee pubbliche e tanto lavoro per il neonato Comitato per la difesa dell’ospedale «Fracastoro» di San Bonifacio, presieduto da Stefano Pedrollo. La finalità del Comitato è di informare sullo stato dell’ospedale di riferimento dell’Est Veronese e di parte del Basso vicentino per coinvolgere la cittadinanza di tutto il bacino di utenza in «iniziative che mirano a ripristinare e, ove possibile, a rafforzare l’attività che la stesso governo regionale ha stabilito per questa struttura». 

Il Comitato è nato ad ottobre a Villanova e ha un proprio Statuto. È apolitico e senza scopo di lucro, aggiorna sulle proprie attività sia su Facebook che sul sito difendiamoilfracastoro.it. 

Il direttivo del Comitato, oltre che da Pedrollo, è costituito dalla vicepresidente Giovanna Pasetto, dal segretario Francesco Tardanico, dal tesoriere Claudio Disma Brunetto Santolin e dai consiglieri Mario Pimazzoni e Lino Albarello.

Secondo gli attivisti del Comitato vi sono alcune considerazioni da fare per poter indirizzare al meglio la propria azione.

 

di Paola Bosaro

 

(segue su #AREA3news n°92 dicembre 2018)