Don Gianni: il suo sorriso per sempre con noi

BASSO PADOVANO – Il mese scorso è scomparso don Gianni Gambin. Una situazione di salute già difficile e le complicanze dovute al Covid 19, hanno causato la morte sopraggiunta all’ospedale di Padova nella serata di lunedì 8 febbraio.
Nato a Casale di Scodosia nel 1943, proveniva da una famiglia con cinque figli, che si era trasferita a Masi nel 1955. Il padre morì presto e la mamma Maria si trovò da sola a gestire i figli e il lavoro nei campi e così anche don Gianni, quando tornava dal seminario, aiutava la madre nei lavori più faticosi. Diventato sacerdote nel 1967, l’anno dopo iniziò ad insegnare nelle scuole medie del Seminario Minore. Nello stesso anno, il 1968, andò a Roma
come studente presso la Pontificia Università Gregoriana, dalla quale tornò
con la licenza in filosofia. Così, già dal 1972, iniziò l’impegno come insegnante di filosofia nel Seminario Maggiore (antropologia filosofica, ateismo) e nelle Scuole di Formazione Teologica. Contemporaneamente prestava servizio come collaboratore festivo nelle parrocchie di Arino, Sant’Anna di Piove e Agna. Il 1990 è un anno fondamentale nel percorso di don Gianni: diventa parroco di Deserto d’Este, ricoprendo anche l’incarico di vicario dell’allora vicariato di Villa Estense dal 1996 al 1999. Questi per don Gianni sono stati anni di dedizione ai bisogni della Comunità intera,
con grande attenzione…..

di Arianna Lorenzetto

(segue su AREA3news n°117 marzo 2021)