Don Giuseppe: un prete che ci credeva

Grande partecipazione all’incontro che si è tenuto venerdì 22 marzo presso il piano nobile della Villa Comunale di Borgo Veneto, per la presentazione dell’ultimo libro di Don Antonio Bellotto “Un prete che ci credeva”: bellissimo testo sulla vita di Don Giuseppe Pavanello storico prete esorcista di San Salvaro dal 1967 al 2005 anno della sua scomparsa. 

Sono intervenuti don Antonio Bellotto autore della pubblicazione, don Adriano Vigolo, Parroco di San Salvaro, don Giuliano Miotto Parroco dell’Unità pastorale di Borgo Veneto e Michele Sigolotto, Sindaco di Borgo Veneto.

Don Giuseppe Pavanello nacque a Casale di Scodosia il 18 febbraio 1935. Entrato in seminario di Padova da ragazzo, dopo aver frequentato regolarmente tutti gli studi corrispondenti, venne ordinato sacerdote nel 1960 e destinato come cooperatore parrocchiale nel suo paese natale.

Nel 1967 fu designato parroco di San Salvaro di Urbana e nella piccola comunità vi è rimasto per ben trentotto anni, fino la morte. Di carattere risoluto e forte, ma allo stesso tempo sereno, sorridente e affabile. Insisteva molto sulla coerenza con i principi morali derivanti dalla fede. Ha offerto pienamente la sua vita alla sua comunità prima di tutto, curata…

di Arianna Lorenzetto

(segue su #AREA3news n°96 aprile 2019)