Furto di trapani e attrezzi per 3mila euro: singolare appello per la restituzione

Furto di trapani e attrezzi per 3mila euro: singolare appello per la restituzione

È da sempre uno dei protagonisti della vita politica cittadina, pur senza avere alcun ruolo istituzionale. Nel suo bar si discutono i fatti più importanti di Cologna, si ritrovano rappresentanti della politica locale, si festeggiano vittorie o ci si rifugia per digerire le sconfitte. Eppure Vittorio Fraron, titolare de “La Gargote” di piazza Mazzini, negli ultimi anni sembrava essersi un po’ defilato.

Ma il mese scorso il “leone Vittorio” è tornato a ruggire, proprio come la statua del simbolo di San Marco dorato che ha finanziato e fatto apporre sulla punta dell’antenna che domina una delle piazze più suggestive di Cologna. Il barista ha ripreso la sua attività di “proclamatore” di piazza, utilizzando il suo metodo preferito: l’affissione sulle vetrine del bar di un cartellone scritto di suo pugno. Per smuoverlo è servito un furto di rilevante entità, messo a segno la notte di Pasquetta nel suo magazzino, situato nella via retrostante al suo locale.

di Paola Bosaro

 

(segue su #AREA3news n86 mag ’18)