Ideali e obiettivi per il neo Sindaco di Este: Roberta Gallana

este-ciao-mitico-img_3584

Sindaco, a 2 mesi dall’insediamento e alla sua prime esperienza in campo politico, cosa ci può dire?

«Fare il sindaco è molto coinvolgente, perché i cittadini vedono il comune come il punto di riferimento tra le istituzioni, e quindi le questioni che arrivano sulla mia scrivania sono le più varie. Il mio pensiero adesso è quello di creare una organizzazione ed una struttura che permettano di dare risposte veloci e certe a tutte le persone che si rivolgono al Comune. La macchina del Comune va riorganizzata e sistemata in fretta anche per affrontare la vera priorità di questo momento che è senza dubbio l’emergenza sociale, l’aiuto che dobbiamo dare alle persone che sono in difficoltà per via della crisi del lavoro: il fatto che sui giornali il tema della crisi sia quasi sparito non significa che questo problema non ci sia più, anzi. E infatti in Comune ce ne rendiamo conto benissimo».

Come è composta la sua giunta e con quale criterio ha scelto lo staff?

«Competenza, rappresentatività e capacità di fare squadra sono le caratteristiche che ho usato per scegliere la giunta, unite naturalmente allo spirito di servizio nei confronti dei cittadini. La giunta è composta in maggioranza da donne e per l’80% da persone alla prima esperienza amministrativa. Da più parti c’era la richiesta di un rinnovamento e noi abbiamo dato corpo a questo sentimento che era molto avvertito tra i cittadini».

(segue su AREA3 n°68 – settembre 2016)

di A.Pasi