Luigi Santi è il nuovo assessore al Bilancio

Luigi Santi

C’è voluto un po’ più del previsto ma, alla fine, Luigi Santi ce l’ha fatta: è lui il nuovo assessore al Bilancio della Giunta comunale guidata dal sindaco Clara Scapin. Una nomina ufficializzata nel Consiglio comunale svoltosi lunedì 12 novembre, che ha visto lo stesso Santi dimissionario dalla carica di consigliere e di vicepresidente dell’assemblea. In quest’ultimo ruolo è stato surrogato da Elena Laura Zanetti, esponente della lista civica “Legnago Città Intelligente”, mentre il posto del neo-assessore tra i banchi della maggioranza è stato preso da Edoardo Manente, primo dei non eletti nelle fila del Partito Democratico, che fa così il suo ingresso a Palazzo de’ Stefani a 6 mesi dalla scadenza del mandato. 

Santi, dal canto suo, prende il posto di Simone Pernechele, l’ex vicesindaco cacciato dalla Giunta qualche mese fa dopo che il suo gruppo politico aveva cercato – d’intesa con una parte dell’opposizione – di far cadere l’Amministrazione. 

Operazione non riuscita per la scelta di non parteciparvi di un altro pezzo di minoranza, composto dall’esponente forzista Maurizio Raganà, dal civico Luca Gardinale e dal rappresentante del Movimento 5 Stelle, Federico Castelletto, che hanno di fatto garantito la sopravvivenza dell’attuale governo cittadino. Il fallito putsch ha portato quindi all’esclusione di Pernechele, e il passaggio all’opposizione dei consiglieri comunali che a lui fanno riferimento. Rinominato vicesindaco Claudio Marconi (che a sua volta aveva dovuto cedere i “gradi” allo stesso Pernechele dopo la prima crisi interna al centrosinistra), Scapin aveva deciso inizialmente di lasciare vacante la poltrona liberata dal suo ex “numero due” salvo poi, in estate, comunicare l’imminente ingresso in Giunta di Santi. 

di Federico Zuliani

(segue su #AREA3news n°92 dicembre 2018)