Vielmo DSC00407

MARIO VIELMO CONQUISTA IL SUO NONO OTTOMILA METRI

vielmo DSC00463È un amore profondo, sconfinato quello di Mario Vielmo per la montagna. Un amore di quelli che cambiano la vita, di quelli che tolgono il fiato e lasciano senza parole. Non importa se è un amore estremo, pericoloso, in salita. Lei gli ha rubato il cuore, così affascinante e così altera, lei che promette e non sempre si concede. Se ne sta là, bellissima nel suo vestito candido e si compiace di essere ambita, contesa. Non ha bisogno di lui, basta a se stessa. Mario lo sa bene, sa anche di non essere il solo per lei, ormai la conosce, sa che ai suoi innamorati chiede tanto, a volte troppo. Ma Vielmo sa anche che a pochi eletti dà molto in cambio. È selettiva, non esita a respingere chi non ritiene alla sua altezza, chi non è pronto per lei. C’è chi l’ha amata da morire, letteralmente, e tra le sue braccia ha trovato la propria fine. Ma a qualcuno, qualche volta, si concede davvero ed è allora che all’improvviso tutto acquista un senso, i sacrifici, la fatica, la dedizione, i pericoli affrontati. Sono momenti perfetti nei quali ci si fonde con lei, anima e corpo. Là sulla cima, dove tutto è così rarefatto e così puro, la fatica sfuma nell’infinito dell’orizzonte, si confonde con le nuvole sottostanti e vola via insieme alle raffiche di vento. Là sul limitare delle possibilità umane, il contatto si trasforma in un brivido di energia che ti entra dentro, risale il corpo e si impadronisce di te. Una sensazione che Mario Vielmo conosce bene: 12 ottomila scalati, di cui 9 in vetta, l’ultimo dei quali il 20 maggio di quest’anno.