Mauro Corona

Scrittore, scultore e alpinista affermato, sempre pronto a infiocchettare una frase con qualche citazione 

Lo abbiamo avvicinato, in occasione della sua partecipazione alla rassegna letteraria Villeggendo, per conoscerlo meglio.

Cosa significa per Lei scrivere?

«Per me scrivere è come coltivare la terra. Bisogna togliere i sassi, le erbacce, tracciare i solchi, concimare e poi seminare e avere cura che le piante crescano rigogliose, per rinverdire il suolo e alimentare le persone».

Quant’è importante per Lei la lettura?

«Leggere mi ha salvato la vita. Devo ringraziare mia madre per avermi lasciato tanti libri a farmi compagnia. Io e i miei fratelli siamo rimasti senza i genitori in giovane età e abbiamo iniziato subito a lavorare nelle malghe in cambio di vitto e alloggio. 

di Paola Totis

(segue su #AREA3news n°98 giugno 2019)