MONTECCHIA DI CROSARA: “WE LOVE SIARESE”

Montecchia ciliegie 3Grande successo per l’82° edizione della festa delle ciliegie di Montecchia di Crosara. Un programma ricco che ha accontentato tutti per le serate musicali aperte dai simpaticissimi Cecco e Cipo da X Factor che hanno portato in scena il loro Flop Tour e poi a seguire il tour di 2000 Wonderland, Dj Matrix, la serata danzante di domenica con I Rodigini, la partita Italia-Belgio del lunedì e la musica del Dj Memo per concludere lo storico appuntamento di Montecchia, che in cinque giorni ha visto una grande partecipazione di pubblico di tutte le età all’insegna dello slogan «I love siarese». Tra gli appuntamenti durante i cinque giorni di festa particolarmente apprezzati dal pubblico i mercatini, la Marciaciliegia svoltasi la domenica mattina e il Palio della ciliegia che ha visto trionfare Elia Faedo e Riccardo Burato, rispettivamente lanciatore e ricevitore. Abbiamo chiesto al sindaco Edoardo Pallaro un bilancio della festa di quest’anno: “Bilancio molto positivo, perché nonostante il tempo non sia stato proprio clemente nei giorni precedenti tutto sommato ci ha graziato. La festa è andata bene e l’afflusso delle persone senz’altro si aggira complessivamente sulle 5000 presenze.” Una festa storica la vostra a Montecchia “Una festa storica, è l’ottantaduesimo anno che viene fatta la mostra e la sagra delle ciliegie. Come ha notato ho diviso le due cose, perché le parole hanno significato diverso ovviamente: la mostra significa mettere in evidenza i nostri prodotti e quanto sono capaci di produrre i nostri agricoltori addetti alla lavorazione delle ciliegie; per quanto riguarda la sagra, io resto sul concetto antico greco e latino della sacralità che è appunto un “ringraziamento” in questo caso per il prodotto. All’inaugurazione hanno partecipato tra le autorità i rappresentanti di tre comuni limitrofi: il sindaco di Monteforte D’alpone, il vicesindaco di Roncà e il vicesindaco di Soave. Presente il presidente della provincia Antonio Pastorello, il senatore Stefano Bertacco e gli ex sindaci del comune.” Com’è stata la qualità del prodotto quest’anno? “Quest’anno c’è stata una produzione non certamente ai massimi livelli, ma comunque essendoci meno prodotto il mercato ha avuto buoni riscontri. Al discorso di inaugurazione della mostra ho paragonato Montecchia all’antica Cerasunte, città greca situata nell’attuale Turchia da dove è stato importato nell’europa occidentale il ciliegio. Montecchia infatti oltre che la sagra e alla mostra delle ciliegie ha un mercato cerasicolo importante, tra i primari nel veneto e a livello nazionale.”