“Io nei miei scarabocchi”

SOSSANO – “Opere geniali e lei è letteralmente fuori dagli schemi” così Raffaele Ruaro parla di Giulia Zarantonello e delle sue tele in occasione dell’inaugurazione della mostra avvenuta sabato 11 novembre in villa Gazzetta a Sossano. Descrizione assolutamente azzeccata se si pensa all’allestimento tra sacchi di iuta, colori accattivanti e soggetti magnetici; oppure se si considera il connubio con il gruppo musicale “Aquilegia” che ha accompagnato Giulia in questa sua prima avventura con il pubblico; o più semplicemente se ci si sofferma sul titolo dato all’esposizione “Io nei miei scarabocchi”. Infatti, esso deve la sua origine da un lato al nome che la pittrice ha dato alla sua produzione artistica, “Scarabocchi” appunto e dall’altro all’innovativo progetto con il fotografo Valentino Padovan in cui lei stessa diventa parte integrante delle sue opere attraverso gli scatti fotografici.

di Luana Bellini

(segue su AREA3news n°82 – dicembre 2017)