Non aprite quella porta!

noventa-truffe-alla-porta-di-casaIl Comune di Noventa Vicentina veicola il messaggio del Comando Carabinieri, Stazione di Noventa Vicentina, che diffonde la campagna nazionale dell’Arma dei carabinieri contro le truffe: semplici ma importanti regole, consigli utili per evitare truffe o spiacevoli situazioni legate alla microcriminalità. Spesso le cronache riportano episodi di criminali che approfittano della buona fede dei cittadini: “Anziana derubata da finto operaio di una società telefonica”; “Quattro pensionati truffati da falsi impiegati comunali”; “Altre tre persone cadute nella trappola di una banda di truffatori metropolitani”. Per non cadere in questi raggiri, spesso è sufficiente prendere alcune precauzioni. Si sa che “La prevenzione è la migliore difesa”, per cui non fidatevi delle apparenze! Il truffatore per farsi aprire la porta e introdursi nelle vostre case può presentarsi in diversi modi. Spesso è una persona distinta, elegante e particolarmente gentile. Dice di essere un funzionario delle Poste, di un ente di beneficenza, dell’INPS, o un addetto delle società di erogazione di servizi come luce, acqua, gas, etc. e talvolta un appartenente alle forze dell’ordine. Ma sappiano che “l’abito fa il monaco” per cui attenzione! Ricordatevi che di solito il controllo domiciliare delle utenze domestiche viene preannunciato con un avviso (apposto al portone di un palazzo o comunicato al portiere) che indica il motivo, il giorno e l’ora della visita del tecnico. Ecco il decalogo “in pillole” dell’Arma dei Carabinieri: • non aprite agli sconosciuti e non fateli entrare in casa. Diffidate degli estranei che vengono a trovarvi in orari inusuali, soprattutto se in quel momento siete soli in casa; • non mandate i bambini ad aprire la porta; • comunque, prima di aprire la porta, controllate dallo spioncino e, se avete di fronte una persona che non avete mai visto, aprite con la catenella attaccata; • in caso di consegna di lettere, pacchi o qualsiasi altra cosa, chiedete che vengano lasciati nella cassetta della posta o sullo zerbino di casa. In assenza del portiere, se dovete firmare la ricevuta aprite con la catenella attaccata….

di A.Lorenzetto

(segue su AREA3 n°69-ottobre 2016)