PRESSANA. RUBATE LE CAMPANE DELL’ORATORIO DI VILLA QUERINI-STAMPALIA

PRESSANALadri esperti spogliano la chiesetta della quattrocentesca villa Querini-Stampalia dalle sue campane. Nella notte tra il 31 luglio e l’1 agosto, servendosi di una scala e di un furgone dotato di braccio gru, ignoti hanno raggiunto la sommità del campanile della chiesetta della villa che dà su via Giovanni XXIII e hanno asportato le due campane in bronzo risalenti al diciassettesimo secolo. Secondo gli inquirenti si è trattato senz’altro di persone avvezze a questo genere di colpi, poiché hanno prestato attenzione a non rovinare il manufatto di sostegno. Si sono limitati a smontare i bronzi dai perni di sostegno e a caricarli sul loro veicolo, facendo poi perdere le proprie tracce. I proprietari della villa, la famiglia Baldisserotto, si sono accorti del furto la sera successiva, visto che la chiesetta non è addossata al palazzo residenziale, bensì occupa una porzione esterna della proprietà e costeggia con una parete laterale direttamente la strada provinciale. Non c’è alcuna recinzione a difenderla, dal momento che è sempre stata aperta al culto popolare. Anche per questo i furfanti hanno avuto facile accesso. Fortunatamente, sembra che non fossero interessati ad altri oggetti d’arte, visto che non hanno cercato di penetrare né all’interno dell’oratorio e neppure nella corte della villa. (di Paola Bosaro)