Tutto pronto per la Fiera del rilancio. Si celebrano le imprese e le eccellenze dal 22 al 25 aprile

SAN BONIFACIO – Un nuovo partner, maggiore fiducia, più giornate e un impegno economico più rilevante per la Fiera di San Marco, in zona Palù. Dopo anni di sofferenza, la manifestazione proposta dall’Amministrazione comunale per mostrare il meglio della produzione artigianale, commerciale ed industriale dell’Est veronese e non solo, avrà maggiore forza propulsiva. Il gestore della Fiera, che ha vinto una gara a cui si sono presentati altri tre concorrenti, è Zancanaro, della Gu&Gi, già organizzatore della Fiera di marzo a Lonigo. L’assessore alle Attività produttive Gianni Storari presenta la 142 edizione della Fiera di San Marco, dal 22 al 25 aprile, durante la quale non ci saranno soltanto stand per la proposta di prodotti e progetti innovativi e moderni ma anche convegni sul mondo produttivo, ricerche delle scuole, animali da fattoria,  ricerche su prospettive occupazionali dei giovani e l’esordio del progetto “Ciceroni”, per la valorizzazione e la promozione delle bellezze paesaggistiche, artistiche e storico-culturali del territorio.

Storari fissa l’attenzione in particolare sul convegno di venerdì 21, alle 20.30, in sala consiliare, durante cui saranno analizzati i dati della Camera di commercio di Verona sul tema «San Bonifacio come sta?». Sarà presentato il quadro dello stato di salute delle imprese del territorio, che comunque sembra buono visto che il numero complessivo è costante negli ultimi anni. Altri convegni si terranno nei giorni seguenti nella tensostruttura montata nel retro del tiro a segno e coinvolgeranno operatori economici e scuole tecniche e professionali…

di Paola Bosaro

(segue su AREA3 n°75 – aprile 2017)