Tra San Remo e San Giorgio

Al teatro San Giorgio di Casale di Scodosia, si è svolta la 49a edizione del concorso “Voci nuove” edizione speciale “musica italiana”, gara canora organizzata dall’Associazione Carnevale del Veneto di Casale di Scodosia e patrocinata dalla Regione Veneto, dalla Provincia di Padova, dal comune di Casale di Scodosia e presentata da Arianna Lorenzetto. Una gara canora che strizzava l’occhio al più famoso festival di San Remo che si svolgeva proprio nella stessa serata. Un evento che si colloca all’interno del Carnevale del Veneto di Casale di Scodosia, storica manifestazione che è giunta alla sessantanovesima edizione ma che nasce storicamente ben prima, traendo le proprie origini dallo spirito popolare più antico della laboriosa comunità casalese. Il Carnevale è dunque frutto di un particolare momento dell’animo del “contadino” di un tempo. Curiosando abbiamo trovato che il documento più vecchio fino ad ora reperito presso l’archivio comunale e riferito al Carnevale casalese risale ai primi anni ‘20 del ‘900. Dagli anni ‘60 agli anni ‘80, periodo d’oro per il nostro Carnevale, è stato presentato addirittura da personaggi del calibro di Corrado, Mike Buongiorno e da un allora giovanissimo Pippo Baudo e ha ospitato e fatto conoscere molti cantanti anche di fama internazionale; per citarne solo alcuni: Gianni Morandi, Iva Zanicchi, Lucio Dalla, Fiordaliso, Franco Battiato, Riccardo Cocciante, I Matia Bazar, Giorgio Gaber. I cantanti partecipanti sono stati suddivisi in due gruppi ed hanno dilettato il numeroso pubblico con le loro voci talentuose. Molto simpatico l’intermezzo musicale con “Mamma Maria” cantata da una formazione dei “Ricchi e poveri” di casa nostra! La giuria, altamente qualificata a livello musicale, era composta da Rosella Baratto, Filippo Visentin, Alessandra Cortelazzo, Matteo Tisato e da Stefano Santangelo – musicista – presidente di Giuria. I parametri di valutazione adottati dalla giuria sono stati dettati dalla validità artistica, dall’originalità e dalla capacità interpretativa e di esecuzione. Molto coinvolgente anche l’esibizione del ballerino Luca Chiumento che ha danzato sulle note della musica di Michael Jackson. I concorrenti arrivavano da varie parti del Veneto e qualcuno anche da fuori regione; alcuni hanno eseguito, brani poco noti ma molti hanno preferito interpretare canzoni memorabili e sempre di sicuro impatto come i brani di Mina, dei Nomadi, di Arisa, di Nek.

di Arianna Lorenzetto

(segue su AREA3 n°74 – marzo 2017)