Un sorriso tutto verde

L’Assessore del Comune di Noventa Vicentina Simone Pellegrin ha comunicato nei giorni scorsi il lancio dell’iniziativa ““Ridiamo il sorriso alla Pianura Padana” una soluzione economica e praticabile per combattere l’inquinamento atmosferico. Così l’Assessore: «L’intenzione dell’Amministrazione comunale è quella di donare gratuitamente alle famiglie che lo desiderino degli alberi da piantumare nei propri giardini. Si tratta di essenze arboree originarie e tipiche del nostro territorio, che provengono da vivai forestali locali e coltivate in maniera da fornire i migliori presupposti per l’attecchimento e lo sviluppo successivo. Importanti studi, infatti, affermano che un albero di circa 20 m di altezza può assorbire ogni anno circa 1000 grammi di Pm2.5, il particolato più pericoloso per la nostra salute se respirato. Ecco perché nasce “Ridiamo il sorriso alla pianura Padana” che, grazie all’intervento attivo dei cittadini che hanno disponibilità di terreno, avrà un futuro!». L’invito di questa Amministrazione è quello di partecipare a questa iniziativa, che il Comune di Noventa Vicentina come Comune capofila insieme ad altri nove comuni. È sufficiente compilare un modulo che viene distribuito in tutte le abitazioni, insieme con la rivista “Il Tuo Comune”: basta inserirlo nell’apposita urna entro il 20 gennaio 2017 e che si potrà trovare presso l’Ufficio Protocollo del Municipio. Continua Pellegrin: «La scelta degli alberi, da campo o da giardino, sarà fatta in base agli spazi che ciascuno ha a disposizione e rispettando, come prevede il codice civile, le distanze dai confini in modo che non vi siano danni a strade o ad altre proprietà private. Ogni famiglia potrà richiedere un numero ragionevole di piante, e la disponibilità sarà ponderata in base alle domande pervenute e al numero di piante richieste. Una volta raccolti i moduli ordineremo le essenze arboree e il cittadino sarà contattato per la consegna. Il tutto sarà completamente gratuito, l’unico impegno richiesto sarà quello di piantare i nuovi alberi all’interno della proprietà e di curarli affinché possano crescere sani e rigogliosi». L’albero è un filtro che ci permette di respirare aria pulita. Attraverso il processo della fotosintesi trasforma l’acqua e l’anidride carbonica in ossigeno utilizzando l’energia proveniente dai raggi solari che colpiscono le foglie. Questo avviene perché sulla superficie delle foglie esiste un pigmento naturale, la clorofilla, che attrae la luce solare. Attualmente l’albero, così come il verde in generale, ha assunto nuove funzioni, oltre a quelle tradizionali; in particolare, poiché in Europa gran parte della popolazione vive in città, l’albero è diventato un elemento insostituibile per il mantenimento del fragile ecosistema urbano; oggi, in città, l’albero produce benessere, e contribuisce a mantenere i parametri ambientali necessari per la stessa sopravvivenza delle nostre città.

di Arianna Lorenzetto

(segue su AREA3  n°72 – gennaio 2017)