Una grande manifestazione con le imprese protagoniste

di Paola Bosaro

Sambo Fiera_16 IMG_9259Successo il venerdì di apertura, poca gente il sabato, a causa del maltempo e poi il gran botto il 25 aprile, quando c’è stata finalmente una splendida giornata di sole. La 141 edizione della Fiera di San Marco di San Bonifacio ha richiamato migliaia di persone proprio nella giornata del santo patrono. Nei capannoni allestiti nel parcheggio Palù si sono formate file di visitatori in attesa di entrare. Erano allestiti un centinaio di stand di aziende e imprese di arredamenti, casalinghi, porte e serramenti, articoli da regalo, abbigliamento, accessori, alimentari tipici del territorio. Nello spazio esterno, di circa 2.200 metri quadrati, oltre ad alcune attrazioni per bambini erano esposti caminetti, stufe, macchine agricole, automezzi, con attigua area servizio bar-ristorante. Adiacente all’esposizione c’era la sala convegni, dove erano ospitate le proposte dell’amministrazione comunale, la Consulta del Lavoro, il progetto rifiuti, quello degli orti biologici, il nido comunale, il giornalino comunale e varie associazioni. La novità di quest’anno era l’area dell’innovazione, allestita in collaborazione con Verona Innovazione-Camera di Commercio. In sala consiliare c’era anche la mostra modellistica «Marinai d’Italia». Le serate sono state caratterizzate da ballo, cabaret, spettacoli e perfino una serata gospel per sostenere un progetto innovativo di inclusione di persone con disagi e difficoltà a Fittà. Verrà restaurata una vecchia trattoria dove i ragazzi potranno lavorare e dormire, iniziando un percorso di “sganciamento” dalla cooperativa “Multiforme”. La Fiera di San Marco ha occupato le vie del centro storico per tutta la giornata. Al mattino, in sala convegni Palù, incontro intitolato «Confartigianato Verona, dalla nuova vita degli immobili alle agevolazioni fiscali e del benessere abitativo alla tutela del cliente”…

 

(segue su AREA3 maggio 2016-n°65)