Undici ragazzi con disabilità provano a vivere insieme nella casa di via Sant’Eugenia

PRESSANA Il progetto “Sant’Eugenia: la mia casa, la mia vita” della Fondazione Onorato Fabiani si sta finalmente concretizzando. Domenica 28 aprile, durante la Festa di primavera, sono stati inaugurati in via Sant’Eugenia 28, dal presidente della Fondazione Fabiani Piero Scarato e dal sindaco di Pressana Stefano Marzotto, i due appartamenti (da 100 metri quadri ciascuno) che ospiteranno undici ragazzi con disabilità seguiti dalla cooperativa “Crescere Insieme” di Crosare di Pressana e Montagnana. Gli undici ragazzi (sette femmine e quattro maschi) abiteranno in due appartamenti comunicanti al piano terra di una grande casa di proprietà della Fondazione, che ha altri 4 appartamenti ai piani superiori, tutti in via di ristrutturazione per accogliere altre famiglie. Il giardino è molto ampio: circa 1.200 metri quadrati con la presenza di un magnifico gelso secolare. 

Uomini e donne sono divisi nei due appartamenti e dormono per la prima volta senza la presenza dei loro genitori nelle tre notti del weekend. A controllare che non ci siano problemi e a rispondere alle loro necessità ci pensano due….

di Paola Bosaro

(segue su #AREA3news n°97 maggio 2019)