bagnolo strade piu sicure

Bagnolo: 460mila euro di contributi per strade più sicure

Dopo la recente inaugurazione della rotatoria “al moraro” di Via Turati, è il momento per un altro pericoloso punto di strada della viabilità cittadina di rimettersi a nuovo: presto anche la frazione di Bagnolo avrà la sua doppia rotatoria.

«Il primo progetto è stato presentato alla cittadinanza lo scorso anno: su di esso sono state attivate due sinergie, una con la provincia ed una con la Regione Veneto. Proprio la provincia di Vicenza, vista l’importanza della frazione di Bagnolo e la qualità del progetto proposto, ha elargito un primo contributo di 400mila euro. È un risultato importante, specialmente dopo molti anni di discussioni. Contiamo anche che questo contributo non sia l’ultimo. Adesso si procederà con la definizione del progetto con la doppia rotatoria e la definitiva messa in sicurezza di questo “punto nero” della viabilità provinciale» spiega l’Assessore ai Lavori Pubblici Andrea Castiello.

«Sempre grazie ad un bando del Ministero abbiamo ricevuto un contributo straordinario per la messa in sicurezza della strada delle risaie che porta a Zimella. È un tratto dissestato cedevole in più punti: con questo contributo di 60mila euro verrà sistemata la strada, verranno messe in sicurezza quelle zone con avvallamenti ed alla fine sarà implementato il divieto di transito dei mezzi pesanti» continua Castiello».

«Credo si tratti del contributo più alto che questa frazione abbia mai ricevuto». Strade finalmente più sicure per Bagnolo,
frazione che per bellezza e rilevanza merita sicuramente non solo interventi assolutamente necessari come questo, ma di essere ulteriormente valorizzata: oltre ad ospitare un gioiello palladiano come Villa Pisani Bonetti, Bagnolo è anche nota per la sua tradizionale coltura risicola ed è sede di importanti realtà e piccole aziende agricole che danno linfa non solo al territorio in cui si trovano, ma anche a tutto il resto del leoniceno.