Casa di riposo: i non vaccinati, per ora, restano al loro posto

Le obiezioni di coscienza sulle vaccinazioni stanno provocando qualche grattacapo alle case di riposo. Da quando è stato pubblicato il Decreto legge sull’obbligo vaccinale, i direttori dei Centri servizi anziani si sono interrogati sulla possibilità di sospendere dall’impiego operatori ed infermieri non in regola con la vaccinazione anti Covid. All’Ipab “Domenico Cardo” l’argomento è stato dibattuto nel mese di maggio, alla luce della verifica della copertura vaccinale da parte del personale. Sono stati 10 i dipendenti che a Cologna hanno rifiutato il vaccino anti Covid ma la direzione non li ha sospesi. 

Il direttore dell’Ipab Federica Boscaro ha spiegato le motivazioni che l’hanno indotta a non seguire l’esempio della collega alla guida della “Pia Opera Ciccarelli” Elisabetta Elio, che ad inizio maggio aveva comunicato la decisione di sospendere 18 dipendenti non vaccinati. «Il Decreto legge n. 44 dell’1 aprile stabilisce una serie di azioni che Regione, azienda sanitaria e….

di Paola Bosaro

(segue su AREA3news n°120 giugno 2021)