Skip to main content

Torna il cinema sotto le stelle

ALONTE – Anche quest’anno piazza Santa Savina ospiterà un ciclo di film all’aperto proiettati come di consueto dalla società “Minima” di Pierpaolo Giarolo. L’organizzazione è a cura del Comune e in particolare dall’assessore alla cultura Stefania Martini, con la collaborazione delle associazioni del paese e del Centro Musica e Cultura Alonte in particolare. I sette film in cartellone sono tratti dal repertorio internazionale e si rivolgono principalmente agli adulti, con uno spazio riservato agli spettatori più giovani. E non manca un appello ecologico rivolto indistintamente a tutti. 

Si inizia mercoledì 30 giugno con “Wonder”, film del 2017 diretto da Stephen Chbosky e interpretato da Julia Roberts, Owen Wilson e Jacob Tremblay. 

Questi gli altri film in programma: 

mercoledì 14 luglio: “School of Rock”, film musicale del 2003 diretto da Richard Linklater con Jack Black, Mike White, Adam Pascal; 

21 luglio: “Hachiko – Il tuo migliore amico”, film del 2009 diretto da Lasse Hallström con Richard Gere, Joan Allen, Sarah Roemer; 

4 agosto: Steve Jobs, film del 2015 diretto da Danny Boyle con Michael Fassbender, Kate Winslet, Seth Rogen. 

Due gli appuntamenti adatti per i bambini:  mercoledì 7 luglio con “Sing” cartone animato musicale del 2016 prodotto da Illumination Entertainment; il 28 luglio con “Mr Peaboy e Sherman”, film d’animazione prodotto nel 2014 da DreamWorks Animation. La serata ecologica sarà quella di venerdì 2 luglio sul sagrato della chiesa di Corlanzone con il documentario “Terra”, prodotto da Omega e dalla Fondazione Goodplanet. 

L’Orienteering non si ferma!

Il mese scorso si è disputata la 16a edizione del “Mediterranean Orienteering Championship”
che ha coinvolto i Comuni di Lonigo, Alonte e Montecchio Maggiore

Daniel Hubmann e Simona Aebersold, entrambi atleti della nazionale svizzera, sono stati i vincitori della gara di Coppa Italia/World Ranking Event di Orienteering disputata a Lonigo e valida come prima tappa della sedicesima edizione del Mediterranean Open Championship. In una Lonigo che ha vestito i panni della capitale mondiale dello sport con cartina e bussola nello splendido parco di Villa San Fermo, i due fortissimi protagonisti degli eventi internazionali (Hubmann vincitore di medaglie d’oro ai Campionati Mondiali Assoluti e la giovanissima Aebersold dominatrice nei Campionati Mondiali Juniores) hanno prevalso in un lotto di 580 concorrenti provenienti a Lonigo da tutta Italia e da 9 nazioni. L’organizzazione del Park World Tour Italia di Alonte, coadiuvata dalle istituzioni di Lonigo (Assessorato allo Sport del Comune, protezione Civile, Circolo fotografico leoniceno e Carabinieri in Congedo) ha lavorato a ritmo intensissimo per mantenere in calendario le gare venete….

di Arianna Lorenzetto

(segue su AREA3news n°118 aprile 2021)

Al via il doposcuola: un servizio che abbraccia tutti i bambini

arianna-diviso-consigliere-di-alonte«In questa società in cui tutto è frenetico e i ritmi sono sempre più veloci, i nostri bambini rischiano di essere lasciati a sé stessi nelle loro esigenze quotidiane. Tante volte i compiti per casa diventano un ostacolo enorme soprattutto se i ragazzi non riescono a farli da soli e sentendosi incapaci ne soffre la loro autostima arrivando a vivere negativamente la scuola. Molti genitori lamentano l’incapacità di seguire i figli nei compiti per casa perché sono al lavoro o perché gli argomenti sono affrontati in modo diverso da quando loro andavano a scuola» così il consigliere comunale Arianna Diviso con delega all’istruzione, ci ha illustrato il neo servizio di doposcuola che prenderà avvio a partire da ottobre; «una scelta coraggiosa e sicuramente efficace messa in piedi da tutta l’Amministrazione comunale». Gli educatori si recheranno a scuola alle ore 16 e rimarranno con i bimbi fino alle ore 18.30. Ai frequentanti verrà distribuita una merenda che potranno consumare giocando con i compagni e in seguito avranno inizio le attività. Le mansioni proposte potranno riguardare sia l’aiuto nei compiti per casa, sia attività ludiche, teatrali o sportive. I genitori, ad oggi, possono ancora compilare nel sito del Comune il questionario, che non rappresenta obbligo di iscrizione, e quindi indicare le preferenze di orario, giorni e attività che gradiscono per il proprio figlio. Perché il bambino cresca con una buona fiducia in sé è necessario che abbia accanto qualcuno che creda in lui e che lo stimoli passo dopo passo nella crescita e nell’inserimento in una società sempre più dinamica, attiva e purtroppo qualche volta esageratamente dispersiva.

 

di A.Pasi

LA CONVENZIONE PER LA SICUREZZA DELLA ZONA INDUSTRIALE

Jpeg

In data 7 giugno è stata stipulata un’importante convenzione sul tema sicurezza tra il Comune di Lonigo e tre ditte presenti nella zona industriale di Alonte: Alfa Laval, Athena e CFI. Da un’analisi, infatti, è emerso che oltre il 90% degli infortuni sul lavoro, percentuale ricavata da un totale comunque bassissimo in termini numerici, è dovuto al rischio presente in itinere prima di arrivare sul posto di lavoro. Ciò è causato dalla mancanza di opere adeguate per il rallentamento della velocità e per la messa in sicurezza dei pedoni in zona industriale. Le ditte ideatrici di questo progetto di riqualifica sono infatti cresciute nel tempo e ad oggi constano di più stabilimenti vicini che devono essere raggiunti a piedi dai dipendenti. Alfa Laval, Athena e CFI hanno dunque preso contatti con il Comune di Alonte, proponendosi a fornire tutta la documentazione progettuale necessaria per poter realizzare le opere atte a migliorare la sicurezza stradale in queste aree. Per fare questo si sono affidati allo studio di Altavilla nella persona di Mario De Gobbi. Il Comune, da parte sua, provvederà a fornire la cifra di 30.000,00 per l’effettiva realizzazione di attraversamenti pedonali rialzati, protezione di tali percorsi mediante barriere, aggiornamento ed integrazione della segnaletica orizzontale everticale ed eventuali opere collaterali che si renderanno necessarie. Si pensa di concludere i lavori entro la fine dell’anno. Questo è solo il primo step di un progetto a più ampio respiro per il Comune di Alonte, che ha in cantiere altre opere per i prossimi anni. Il desiderio, espresso tanto dal Sindaco Adami, quanto dai rappresentanti delle tre ditte, è quello che anche le altre aziende presenti in zona industriali si sentano coinvolte in tali progetti. Chiara Ballan

MARTINA, STELLA DEL PATTINAGGIO

Alonte_Martina1 copiaMartina ha 13 anni e una grande passione per il pattinaggio artistico: «Il pattinaggio non è uno sport, ma è vita». Questo interesse è nato quasi per caso un paio di anni fa quando si trovava con la famiglia in vacanza sull’altopiano di Asiago e si divertiva a passare del tempo al palazzetto del ghiaccio. Nei mesi successivi a Lonigo è stata aperta una scuola di pattinaggio artistico e non ci ha pensato due volte a provare: la disciplina l’ha rapita fin da subito. Ora Martina si allena con il gruppo “New Angels” di Montebello, perché a Lonigo purtroppo la scuola è stata chiusa. «Siamo circa in 150- racconta Martina- e c’è un solo maschio. La mia allenatrice si chiama Elena Munaretto, aiutata da Valentina Lovato. Mi alleno tre volte alla settimana per circa due ore, tutti i giorni quando ci sono le gare. Ci sono momenti di atletica e salti a secco per rafforzare i muscoli e momenti specifici in cui ci alleniamo a fare trottole e salti». Martina prosegue a raccontare come sono fatti i pattini della sua disciplina: «Sono formati da uno stivaletto, nella punta del quale è presente un tampone per frenare, e dalla piastra su cui si incastrato le rotelle, che devono essere quattro per piede. A casa ne ho una quarantina perché bisogna cambiarle in base alla pavimentazione della palestra in cui si arriva a fare la gara». Insieme al gruppo “New Angels”, infatti, Martina partecipa a numerose gare e non manca di raggiungere il podio più di qualche volta. «Alle gare – racconta – i giudici ci danno un punteggio sulla base del contenuto tecnico e artistico, che consiste nell’espressione, nei movimenti delle braccia e nelle emozioni che si riescono a trasmettere. L’allenatrice sceglie musiche varie, sulla base anche delle caratteristiche di ogni atleta». L’anno scorso Martina è arrivata quarta in coppa Italia a Jesolo. A lei e alle sue compagne atlete i migliori auguri.

di Chiara Ballan

AREA BERICA. BUFERA SU UTILYA: TRE COMUNI SI STACCANO

Asigliano, Pojana Maggiore e Sarego hanno votato nei rispettivi Consigli comunali l´uscita da Utilya srl, società a capitale pubblico nata nel 2005 per la gestione dei rifiuti. L´occasione si è presentata con la proposta del nuovo modello organizzativo a capitale misto pubblico e privato. Secondo la proposta presentata ai dieci Comuni soci (oltre ai tre nominati, Alonte, Arcugnano, Grancona, Lonigo, San Germano dei Berici, Villaga, Zovencedo), Utilya aumenterà il capitale sociale da 64.900 euro a 100 mila, grazie anche all´apporto di privati. Asigliano e Pojana, l´una con voto all´unanimità, l´altra con 9 voti a favore su 14, hanno deliberato il recesso. «I Comuni dell´Unione, una volta entrata Sossano, smaltirebbero i rifiuti in due maniere diverse: Orgiano e Sossano direttamente, Asigliano e Pojana attraverso Utilya. A questo punto meglio uscire e consorziarci», ha sottolineato il sindaco di Asigliano Fabrizio Ceccato. «La qualità del servizio di Utilya – ha commentato il sindaco Gabriele Cavion di Pojana – non è in discussione. Sono i costi indiretti, quelli amministrativi, ad essere elevati. Usando il personale interno per coordinamento e gestione, appaltando la raccolta ad imprese esterne, risparmieremo sicuramente». Il Consiglio comunale di Lonigo ha deliberato,invece, di aprire ai privati l´accesso al capitale sociale di Utilya. La decisione è giunta dopo un serrato dibattito sull´opportunità della decisione e sulla qualità del rapporto tra il Comune e la società partecipata; la quota di cui Lonigo è titolare è del 36,9%. L´assessore all´ambiente Dario Fasolin ha spiegato che si intende offrire il 20% del capitale a soci privati, operatori nel settore della raccolta e del trasporto dei rifiuti. «Sono dunque dei soci provvisori – ha aggiunto – che saranno maggiormente partecipi dell´andamento aziendale. L´adozione di un partenariato pubblico-privato risponde inoltre a precise indicazioni di legge». Decisa la contrarietà delle forze di opposizione: «La sorpresa vera è Sarego. L´uscita da Utilya di Asigliano e Pojana era nell´aria: quella del Comune amministrato da Roberto Castiglion, no»: questo il parere espresso da Fabio Dani, presidente della società che cura il servizio di igiene ambientale per dieci comuni». «Con questa manovra, e cioè aprire ai privati l’accesso ad Utilya – precisa – adempiamo a precise indicazioni dell´Unione europea. Molte società del nostro settore svolgono in proprio l´attività di raccolta e smaltimento dei rifiuti, non rispettando in tal modo la normativa comunitaria».

Sarego. Raccolta rifiuti e Acquedotto: si cambia

La rivoluzione “grillina”, da tempo attesa, si abbatte su due istituzioni fondamentali nella gestione di un comune: Utilya addetta alla raccolta delle immondizie e CVS (Centro veneto Servizi) che gestisce l’acquedotto. E’ stato lo stesso sindaco Roberto Castiglion ad annunciare i due importanti interventi nel corso dell’assemblea indetta nel centro parrocchiale di Meledo il 5 dicembre. «Abbiamo deciso di intervenire nella gestione di rifiuti –ha precisato- perché non intendiamo più avvalerci di intermediari prima di tutto per una questione di risparmio, e poi perché nella gestione di Utilya abbiamo registrato, in alcuni casi, poca trasparenza». Decisione che è stata approvata il giorno successivo in consiglio comunale con 6 voti favorevoli e due contrari. Il sindaco grillino Roberto Castiglion è stato chiaro: «L´ingresso del socio privato pone il problema del conflitto tra interesse pubblico e privato – ha esordito -. I costi sono stati valutati e obiettivamente quelli di Utilya sono buoni, ma quelli dei Comuni vicini sono comunque comparabili». Sostiene anche di essersi confrontato con le amministrazioni di Lonigo, Pojana, Asigliano ma di aver trovato riscontro solo nelle ultime due. «Pur essendo pubblica – ha aggiunto -, Utilya non ha mai dato la sensazione di essere aperta e trasparente. Abbiamo sempre avuto difficoltà ad acquisire informazioni». Castiglion non ha digerito l´accensione da parte di Utilya di un mutuo di 800 euro per l´acquisto del terreno vicino al biodigestore, avvenuta «senza informare i sindaci che erano entrati in carica da poco. Anche per quanto riguarda il CVS Castiglion ha posto l’accento sul fatto che è ora di cambiare gestore in quanti i cittadini di Sarego pagano l’acqua più cara rispetto ai comuni vicini. Un problema che anche il nostro mensile aveva evidenziato più volte in passato ricevendo come risposta che purtroppo si trattata di decisione prese in precedenza.

Orgiano. L’0pinione del sindaco Zecchinato

Utilya è una società del territorio al servizio del territorio e dei cittadini e, in quanto tale, gestisce opere e servizi affidate dai Comuni, che interessano un’area di circa 43.000 abitanti. Il Comune di Orgiano ha valutato la proposta di entrare a far parte della società, tuttavia ha sempre gestito la questione del sistema rifiuti, internamente, con i propri mezzi, avendo personale qualificato per farlo. Da un paio di anni, inoltre, avendo comunità di intenti con i Comuni di Sossano, Campiglia e Barbarano, è stata indetta una gara per l’affidamento dei servizi di raccolta, con notevole risparmio, continuando a gestire in economia gli aspetti amministrativi e contabili. Per quanto riguarda il Comune di Orgiano, attualmente conviene gestire in questo modo il servizio. Anche per il 2013 è stata mantenuta la Tarsu, ma per il 2014 il servizio sarà gestito in Unione dei Comuni con personale interno, mantenendo salve le forniture di servizi in essere.

 

40° COMPLEANNO DI ATHENA

Il sette volte campione mondiale di Motocross Tony Cairoli, i crossisiti Lupino e Philippaerts e il campione mondiale di Enduro Salvini sono stati i grandi ospiti di Athena in occasione della festa per il quarantesimo anniversario dell’azienda

Sabato 21 settembre, a partire dalle ore 15.30, presso lo stabilimento di via Albere 13 ad Alonte, si è tenuta una grande festa aperta a tutti, alla quale erano presenti, tra gli altri, il sindaco di Alonte Luigi Tassoni e ovviamente noi di Area3. Una giornata baciata dal sole che ha avuto un grandissimo successo di pubblico. Hanno partecipato ben tremila persone, che hanno dimostrato di apprezzare le tante, interessanti attività organizzate per l’occasione: visita allo stabilimento, esibizione di freestyle, guida di go kart, giochi per i più piccoli e per finire un rinfresco.

Già due ore prima dell’apertura, un gruppo di appassionati si trovava davanti all’ingresso, fortunatamente Athena, con grande lungimiranza, aveva predisposto uno spettacolo di animazione con trampolieri e minimoto, per ingannare l’attesa. All’apertura dei cancelli, un interminabile fiume di tifosi si è riversato nella sala in cui si trovavano i campioni, i quali si sono resi disponibili a incontrare i fan, firmare autografi e rilasciare interviste. Sorprendente la gentilezza di tutti e quattro: l’acclamatissimo Tony Cairoli, 7 volte campione del mondo di Motocross e campione del mondo in carica; Alessandro Lupino, nella Top Ten della classifica del mondiale Mx2; David Philippaerts, campione del mondo Mx1 nel 2008 e tuttora uno dei piloti più famosi e, per finire, il neocampione mondiale di Enduro Alex Salvini.

Al termine del soleggiato, festoso pomeriggio, alle 18.30, nella bella cornice di Villa Fracanzan-Piovene a Orgiano, ha avuto luogo la parte istituzionale di questo 40°anniversario. Un meeting al quale hanno preso parte, oltre al presidente di Confindustria Vicenza Giuseppe Zigliotto, tutti i clienti e gli stakeholder del Gruppo Athena, azienda internazionale, con 3 divisioni e 10 stabilimenti in Italia e nel mondo e con un fatturato che si aggira intorno ai 72 milioni di euro.

L’obiettivo del meeting era presentare i nuovi progetti Athena, in primo luogo “Fabbrica Innovazione”, una rete tra imprese del settore meccanico del Nordest, finalizzata alla massima soddisfazione del cliente; è stata poi illustrata una nuova app per monitorare le centraline elettroniche delle moto e infine le biciclette elettriche a pedalata assistita firmate Athena. Novità questa che sancisce l’ingresso dell’azienda nel campo della Green Mobility e denota la grande attenzione di Athena nei confronti dell’ambiente e dell’energia pulita.

«Per noi i 40 anni sono un motivo d’orgoglio – ha dichiarato Giovanni Mancassola, presidente e fondatore di Athena – non solo per quello che abbiamo fatto, ma soprattutto per quello che faremo. Vogliamo continuare a investire e a crescere, insieme con il nostro territorio».

 

TONY CAIROLI AD ALONTE

news_tony_cairoli_moto_action_09_2012_04-323x450Secondo alcune indiscrezioni, il sette volte campione del mondo Tony Cairoli, sarà presente il 20 settembre nell’azienda Athena di Alonte, che fornisce alcuni elementi meccanici della sua moto. L’incontro è stato organizzato per festeggiare il numero uno al mondo nel motocross che è quasi di casa nell’azienda alontina.

 

UNIONE COMUNI BASSO VICENTINO: ALONTE, ORGIANO, POJANA, ASIGLIANO. TASSONI:«COMUNE UNICO PER TUTTO IL BASSO VICENTINO? E PERCHÉ NO?»

L’Unione comunale è un ente locale altro a cui i vari Comuni delegano alcune funzioni. Negli ultimi tempi nell’Unione che raggruppa i comuni di Alonte (sindaco Luigi Tassoni, attuale Presidente dell’Unione), Pojana Maggiore (sindaco Gabriele Cavion), Orgiano (sindaco Marco Zecchinato) e Asigliano Veneto (sindaco Fabrizio Ceccato) si sono registrati scricchiolii e prese di distanza. Per i quattro Comuni in questione, l’Unione gestisce congiuntamente i seguenti servizi: Polizia locale, Trasporto scolastico, Manutenzione strade/aree verdi, Servizi sociali, Servizio commercio, Servizio economico finanziario, Servizio demografico. Noi di AREA3 abbiamo invitato a una tavola rotonda virtuale i quattro sindaci per sentire cosa ne pensano e soprattutto verificare se ci sono ancora i presupposti per continuare l’Unione oppure indirizzare gli sforzi verso la fusione di più comuni. Provocatoria la proposta del sindaco di Alonte Luigi Tassoni di fondere tutto il Basso Vicentino in un unico comune