Concorso per il XXV anniversario dell’Ufficio IRC: menzione speciale alla scuola secondaria

Scuola Grancona IMG_4370Quest’anno l’Ufficio Diocesano di Vicenza, in occasione del suo venticinquesimo anno di vita, ha indetto un concorso tra gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado. Veniva richiesta la realizzazione di un cartellone in cui inserire uno slogan o poche parole che rappresentassero il pensiero di ogni alunno o di un gruppo di studenti riguardo all’insegnamento della religione cattolica, all’influenza che essa ha avuto ed ha nella scuola. I circa 260 cartelloni sono stati valutati da una giuria, i cui membri sono stati presentati al momento della premiazione, avvenuta domenica 12 maggio 2016 a Villa San Carlo a Costabissara. Tre le categorie previste: quella degli alunni della scuola primaria, quella degli studenti della scuola secondaria di primo grado e quella degli studenti della scuola secondaria di secondo grado. Tra gli invitati, finalisti e vincitori, vi erano anche alcuni studenti della classe 2a B della scuola secondaria di primo grado di Grancona dell’Istituto Comprensivo Val Liona – Sossano. Giada Danese, Mattia De Grandi, Chiara Dresseno ed Eva Bertesina, con l’insegnante di religione Pierluigi Volpiana, pur non essendo arrivati tra i vincitori della loro categoria, hanno ricevuto una menzione speciale, una ricompensa che ha premiato il loro lavoro e il messaggio che hanno voluto trasmettere attraverso il loro cartellone intitolato “IRC, una finestra sul mondo”. La giuria ha apprezzato le tecniche di tridimensionalità ottenute giocando con materiali diversi che creano continuità d’immagine aprendo concretamente una finestra che si affaccia sul mondo. L’evento si è svolto in una cornice particolare, quella di Villa San Carlo, eretta su un piccolo colle e circondata da un parco, che ha dato maggiore importanza alla manifestazione stessa, accompagnata dalla melodia di alcuni musicisti e da un ricco buffet. La partecipazione di studenti, genitori e docenti ha contribuito a rendere l’evento un momento di condivisione, riflessione e arricchimento personale. Eva Bertesina, Giada Danese, Mattia De Grandi, Chiara Dresseno