Franco Celli

Franco Celli professione inventore

Abbiamo incontrato nella sua casa di Sossano l’inventore Franco Celli, che ci saluta spiegandoci: «Da sempre ho la passione d’innovare e immaginare ogni cosa da differenti punti di vista, ma una difficoltà che si presenta da subito all’inventore è che raramente si trova qualche persona disposta ad ascoltarti. Il mio primo brevetto d’invenzione industriale è stato depositato in Italia nell’agosto 1976. Durante la mia lunga permanenza all’estero, dove ho lavorato come interprete per 3 anni a Londra, 7 anni in Germania e 3 a Ginevra, ho avuto modo di vedere parecchie cose nuove che stimolavano la mia innata curiosità, ma anche durante i numerosi viaggi che ho fatto non perdevo l’occasione di visitare i musei della scienza e della tecnica, come quelli di Hong Kong, Londra, Montreal, Mosca, Washington e New York. Durante la mia permanenza in Svizzera ho depositato 6 brevetti, mentre altri 6 li ho depositati a Monaco di Baviera, dove ho vissuto per due anni. Altri quattro brevetti li ho depositati durante la mia permanenza a Londra.

di Paola Totis

continua su AREA3news n123 di ottobre 2021