bar inclusivo di san bonifacio

“Le dolcezze di Alice” è il bar più inclusivo dell’Est Veronese

Caffè, tisane, pasticcini… ma nessuna bevanda alcolica. Attente e rispettose, Anna ed Elisa stanno prendendo molto sul serio – com’è giusto che sia – il loro nuovo lavoro di bariste e cameriere. “Le dolcezze di Alice” è il nuovo bar-pasticceria di Prova di San Bonifacio che sta realizzando nei fatti l’inclusione sociale e l’autonomia lavorativa di persone con disabilità.

Anna, 17 anni, ed Elisa, 22 anni, sono due ragazze di San Bonifacio con la sindrome di Down. Entrambe, dopo la scuola dell’obbligo, hanno frequentato l’istituto alberghiero perché il loro sogno è quello di lavorare nella ristorazione. Anna si sente portata per la cucina, mentre ad Elisa piace di più muoversi fra i tavoli in sala. Mentre Elisa è riuscita a terminare i cinque anni di scuola superiore, per Anna il percorso è stato molto più accidentato, anche a causa della pandemia.

Dopo il biennio iniziale a Soave, avrebbe dovuto trasferirsi a Caldiero per completare gli studi, tuttavia alcune “Le dolcezze di Alice” è il bar più inclusivo dell’Est Veronese vicende familiari piuttosto gravi e la presa di coscienza da parte di mamma Giuseppina che «ultimamente, a scuola, mia figlia non era né seguita né stimolata a sufficienza », hanno convinto la famiglia a fare una scelta diversa. Anziché seguire le lezioni seduta sul banco, Anna avrebbe potuto mettersi in gioco direttamente nel mondo del lavoro. Serviva però un’attività che fosse alla sua portata. «Stavamo pensando, assieme ad altri genitori, di dar vita ad un progetto lavorativo per i ragazzi, però l’iniziativa è ancora in divenire, perciò ho deciso di muovermi da sola, almeno per il momento», racconta la signora.

di Paola Bosaro

continua su AREA3news di dicembre 2022