Skip to main content

Tag: Teatro

NOMINATO IL NUOVO CDA DEL TEATRO

di Chiara Ballan

Lonigo CDA teatro_16 IMG_9428La sera del 3 maggio sono stati nominati i componenti del Consiglio di Amministrazione dell’Istituzione Teatro Comunale G. Verdi di Lonigo. Il nuovo Consiglio è composto da Manuela Bedeschi (Presidente), Giovanna Tassoni (Vicepresidente) e i consiglieri Cleto Munari, Alice Laura Culpo e Rezzadore Francesco. Il Commissario Straordiario Pasquale Finelli diventa Direttore Amministrativo, mentre Ivana Martelletto continua con l’incarico di Assessore al Teatro. Il nuovo C.d.A. si è già messo all’opera annunciando a breve una serie di incontri per scegliere il nuovo Direttore artistico. Tra questi verranno sicuramente interpellati il direttore uscente Carlo Mangolini e Alessandro Anderloni, direttore di “POSTOUNICO, Festival della musica nei luoghi d’arte”, in programma a Lonigo a giugno e luglio.

Fatti non foste a viver come bruti

 Di Tony Anna Mingardi
foto di Giuseppe Andriolo

Si è da poco conclusa, con un grande successo di consensi e partecipazioni “FATTI NON FOSTE A VIVER COME BRUTI”: la trentaseiesima edizione dell’OTTOBRE CAMPIGLIESE che ha avuto Dante Alighieri e la musica come protagonisti assoluti. La rassegna si è svolta dal 4 Ottobre, giornata conclusiva di “Venezia da Terra  –  Festival della Storia Veneta e delle Piccole Comunità”, che ha avuto il suo fulcro in Villa Repeta Bressan, fino al 28 Ottobre. Per tutto il periodo il paese di Campiglia dei Berici è divenuto una piccola capitale della cultura, con la proposta da parte dell’Amministrazione Comunale di una decina di eventi concentrati in un mese. La giornata inaugurale di domenica 4 Ottobre ha visto il gande salone di Villa Repeta Bressan, straripante di un pubblico entusiasta, accogliere il coro polifonico “Amici della Musica” di Barbarano Vicentino e l’ensemble d’archi “La Fraglia dei Musici” di Vicenza, che hanno imbandito un insolito e intrigante “Banchetto musicale in Villa nell’anno 1573”.
Sabato 10 Ottobre la Cassa Rurale e Artigiana di Brendola ha offerto un “Concerto per Coro e Organo” con la rinomata “Libera Cantoria Pisani” e il talentuoso organista pugliese Francesco Bongiorno. L’evento, inserito nel prestigioso cartellone del XVIII Festival Concertistico Internazionale “Organi Storici del Vicentino”, si è tenuto presso la Chiesa parrocchiale di San Pietro con un ottimo successo di pubblico.
Il successivo Sabato 17 Ottobre la voce del soprano Alessandra Borin e la musica del pluripremiato pianista Ian Lawrence Mistrorigo sono risuonate nel salone di Villa Repeta Bressan per accompagnare dal vivo la proiezione del celebre film muto di F.W. Murnau “Nosferatu” del 1922. La parte musicale del cartellone dell’Ottobre Campigliese si è conclusa Sabato 24 Ottobre presso un gremitissimo Palazzetto dello Sport, dove è andato in scena il musical “Cabaret Black& White”, con oltre quaranta artisti impegnati in scena tra canzoni, balletti, musica dal vivo, scenette comiche. I mercoledì di Ottobre sono invece stati dedicati al Sommo Poeta, nel 750° anniversario della sua nascita, con un’incoraggiante partecipazione di pubblico, anche di giovanissimi.
Nella prima serata è stato protagonista il cinema  con “Dante in pellicola”, un percorso tra i mondi ultraterreni del Poeta Fiorentino e il cinema, dalle origini ai giorni nostri, con la guida del capace Dott. Federico Tosato. A seguire la coinvolgente Prof.ssa Valentina Casarotto ha accompagnato i numerosi partecipanti in un affascinante viaggio negli scenari immaginari delle tre cantiche attraverso le opere d’arte nei secoli.
Mercoledì 21 Ottobre la Prof.ssa Chiara Magaraggia ha parlato con passione e competenza delle “Amorose Donne” di Dante, mentre il ciclo di incontri si è concluso con una interessante e simpatica serata, il 28 Ottobre, dedicata al Sommo Poeta e la lingua veneta: il prof. Graziano Rezzadore e i Dantisti Scaligeri ci hanno fatto scoprire, attraverso letture teatrali con accompagnamento musicale, una gustosa traduzione ottocentesca in veneto della Divina Commedia.
Tutti i “Mercoledì con Dante” si sono tenuti presso la rinnovata sede della Biblioteca Comunale, sistemata per l’occasione e restituita alla cittadinanza anche come sala civica.

Ottobre campigliese_15 CABRET

I fratelli Della Via e il laboratorio stabile di teatro

Nella sue lunga e pregiata lista di proposte, il Teatro Comunale di Lonigo vanta anche un Laboratorio Stabile. Da novembre fino ad aprile è dunque data la possibilità di partecipare a degli incontri che iniziano al complesso e affascinante mondo del teatro. Per Diego e Marta, i fratelli Dalla Via, l’anno appena trascorso ha segnato la seconda esperienza di conduzione di questo laboratorio. Attori con un curriculum che vanta esperienze internazionali, hanno accompagnato un gruppo di appassionati fino allo spettacolo di restituzione che è stato presentato sabato 16 maggio sul palco del Comunale e con il quale hanno proposto la tematica della guerra in modo davvero originale.
Come è stato sviluppato il tema di quest’anno (la guerra) e a quali risultati ha portato?
Quello che cerchiamo di raccontare nei nostri spettacoli e, di riflesso, anche nei percorsi di formazione è il lato comico della tragedia. La risata è il passepartout della comunicazione.  In questo caso specifico ci siamo ispirati alle strisce del fumettista Bonvi e alle sue “Sturmtruppen” perché trovavamo poetico mettere in scena la guerra attraverso il genuino stupore di questi grotteschi militari. Sul palco tra marce, rancio e nitroglicerina si sono mossi i partecipanti al laboratorio che, con il passare del tempo, sono diventati una vera e propria truppa di attori d’assalto.
Come si arriva a mettere in scena uno spettacolo, ovvero, quali sono i contenuti degli incontri del laboratorio?
Scriviamo lo spettacolo insieme ai partecipanti cercando di assecondare il più possibile le caratteristiche e i desideri di tutti. C’è quindi un grande lavoro di ricerca e sperimentazione dove tutti siamo chiamati a condividere pensieri e idee. La prima parte del corso è dedicata al gioco, all’improvvisazione allo studio di tecniche vocali e fisiche.   Successivamente, in base ai materiali e alle proposte, abbozziamo personaggi e alcuni snodi narrativi. Lo spettacolo nasce incontro dopo incontro, non c’è un disegno preciso ma una correzione continua di questo disegno in modo che si adatti e rispecchi il gruppo nella sua complessa identità. E’ importante per noi che ognuno si senta parte fondamentale di un meccanismo e che senta l’unicità del suo essere attore/autore.
Perché fare un corso di recitazione e a chi lo consigliereste?
Lo consiglieremmo a tutti. Un corso di teatro non ha controindicazioni. E’ un luogo sicuro dove si impara a coltivare il proprio giardino interiore e dove sboccia l’incontro con l’Altro.

Barbarano a Teatro: al via la 18° stagione di prosa

Di Marco Ongaro

È ormai alle porte la diciottesima stagione di prosa “Barbarano a teatro”, cinque serate con cadenza quindicinale a partire da sabato 17 gennaio 2015, organizzate dall’Amministrazione, l’Assessorato alla Cultura e la Biblioteca Civica. L’attenta e competente giuria ha esaminato le numerose proposte pervenute e, come al solito, la scelta si è dimostrata complessa, visti gli aspetti teatrali particolarmente interessanti delle compagnie candidate.  La rassegna teatrale si apre sabato 17 gennaio 2015 con “Due volte Natale” presentato da La Moscheta di Colognola Ai Colli; sabato 24 gennaio sarà la volta de la compagnia teatrale Benvenuto Cellini di Ponte di Brenta con “I balconi sul canalazzo”. Sarà ospite domenica 1 febbraio, eccezionalmente alle 17:00, la compagnia La Giostra di Arcugnano, che proporrà un classico per bambini e adulti “Il mago di Oz”; sabato 14 febbraio sarà la volta de la compagnia teatrale Instabile di Creazzo con “Done e guai no manca mai”. Nell’ultima serata, domenica 22 febbraio, sarà ripetuta l’iniziativa “Bimbi a teatro con mamma e papà” in compagnia del Theama Teatro di Vicenza, che intratterrà gli spettatori con “Il soldatino di piombo e la ballerina di carta”. La novità di quest’anno sarà l’inclusione dello spettacolo “La grande vista dai ragazzi”, previsto sia per sabato 21 marzo (al Teatro Berico di Barbarano) che per sabato 28 marzo (Sala Maggiore di Ponte di Barbarano), realizzato dagli alunni della scuola secondaria di primo grado di Barbarano Vicentino. Tutti le rappresentazioni teatrali inizieranno alle ore 20.45 presso il Teatro Berico. Per partecipare alle serate, è necessario prenotare il biglietto di €7.00 alla tabaccheria “Franceschetto” (0444 886003) o alla Cartolibreria Berica (0444 795105).